” Ognuno faccia la sua parte, piccola o grande che sia”. Solo se ognuno farà la sua piccola parte potremo cambiare qualcosa per noi stessi e per gli esseri innocenti che verranno. E’ il dovere di ogni uomo degno di questo nome difendere la sua terra, la famiglia, l’altrui vita e quella di animali e piante, che convivono con lui nel pianeta azzurro.
Pensiero di Giovanni Falcone


RICORDATEVI MOLTO BENE "VOI COLLABORATORI" DI QUESTO "MASSACRO"..!UN GIORNO,VI PENTIRETE DI TUTTO,MA NON SERVIRA' PERCHE' RICEVERETE UGUALMENTE LA "GIUSTA PUNIZIONE" PER IL VOSTRO DIABOLICO OPERATO..!!


sabato 10 febbraio 2018

CAMERA DEI DEPUTATI-L'ATTENZIONE SUI VACCINI.

               

Camera dei Deputati.Stralcio della Conferenza stampa sull'Uranio e sui vaccini,presieduta dall' On.Gian Piero Scanu
L’attenzione sui vaccini
L’uranio impoverito, il grande accusato dei Balcani, cessava di essere il principale responsabile delle malattie sviluppate tra tanti soldati italiani e di un numero tristemente crescente di decessi.
Il Comitato Scientifico di Signum si concentrava invece sui vaccini, osservando una chiara correlazione tra le alterazioni ossidative del DNA ed il numero di vaccinazioni effettuate a partire dal 2003.
La differenza più eclatante si registrava infatti tra i 742 soggetti che avevano ricevuto un massimo di quattro vaccinazioni e quanti, un centinaio, ne avevano praticato un numero superiore, fino ad otto e somministrate talvolta anche in rapida successione. Per questi ultimi il differenziale di alterazioni ossidative era significativamente più elevato.
In particolare risultava sotto accusa il vaccino trivalente vivo attenuato Mrp (morbillo parotite rosolia) suscettibile di compromettere le cellule del nostro sistema immunitario incaricate di aggredire ed eliminare gli agenti patogeni esterni.
Profilassi massicce, stress psico-fisico e forte irraggiamento solare venivano pertanto individuati quali probabili concause di linfomi e neoplasie.
Sulla base di queste conclusioni, per certi versi inaspettate e spiazzanti, si costituì con delibera del Senato del 16 marzo 2010 una nuova Commissione Parlamentare di Inchiesta sui casi di morte e di gravi malattie che avevano colpito il personale italiano impiegato all’estero. Di fronte a questa il professor Franco Nobile, oncologo direttore del Centro prevenzione della lega contro i tumori di Siena, rese noti gli esiti di uno studio condotto su 600 militari del 186° Reggimento Paracadutisti “Folgore” reduci da missioni internazionali.
Le risultante confermavano quanto emerso dal Progetto Signum, evidenziando la possibilità che pratiche vaccinali particolari, massicce e ravvicinate potessero comportare una “disorganizzazione del sistema immunitario”, suscettibile a sua volta di concorrere alla manifestazione di gravi patologie autoimmuni, quali tiroidite, sclerosi multipla, eritema nodoso, lupus, artrite reumatoide, diabete e, secondo taluni studi, leucemie e linfomi.
Sotto accusa erano soprattutto le modalità di somministrazione vaccinale, con un nesso sempre più evidente tra vaccinazioni ravvicinate e abbassamento delle difese immunitarie, ed il loro stesso contenuto, che evidenziava la presenza di metalli pesanti quali alluminio e mercurio, senz’altro cancerogeni, utilizzati in alcuni tipi di vaccini come eccipienti e conservanti per migliorarne l’effetto.
Il ruolo dei vaccini risulterebbe suffragato soprattutto dall’insorgenza di numerosi casi di malattie in situazioni che escluderebbero altri fattori, primo fra tutti l’uranio impoverito

mercoledì 7 febbraio 2018

Il SISTEMA E' PROSSIMO AL COLLASSO… DALLA SICUREZZA NAZIONALE ALL'INSICUREZZA VACCINALE


ATTENZIONE !

di Marcello Pamio -
5 febbraio 2018
Stanno accadendo cose che voi sudditi non potete immaginare…
Anagrammare la citazione di «Blade Runner» diviene obbligatorio per descrivere quello che sta interessando gli Stati Uniti d’America. Talmente dirompenti sono alcuni eventi che giustamente nessun giornale, telegiornale o radio in Italia ne ha parlato. Quando ciò avviene, quando i megafoni del mainstream evitano di parlarne significa che l’affare è molto grosso!

Andiamo per ordine.
Donald Trump è indubbiamente uno dei presidenti più criticati della storia americana. Non ci vuole poi tanto visto che non avendo filtri mentali gli drena fuori tutto dalla scatola cranica, per cui non riesce a celare l’arroganza, la tracotanza e l’ignoranza abissale; non può nemmeno nascondere il toupè arancione sotto un cappello da cowboy. Il suo modo e il suo essere non piacciono alle persone, soprattutto dopo aver sostituito il “democratico”, forbito ed elegante Barack Obama.
Ma che Trump non piaccia ai sudditi conta pochissimo, il vero problema è che non piace all’establishment, al Governo Ombra che da sempre gestisce la politica interna ed estera americana.
Il Governo invisibile ha SEMPRE messo lo zampino sulle elezioni presidenziali dettandone le politiche. Non è un caso infatti che i presidenti che non hanno piegato la testa hanno avuto incidenti, strane malattie o subito attentati…
Una cosa è certa: Trump non doveva essere eletto. Tutto qua.
I Poteri Forti avevano già concordato e stabilito il successivo inquilino della Casa Bianca, si doveva dare una mano di rosa alle nere pareti: dopo Obama infatti toccava a “Killary” Clinton.
Le hanno provate tutte e infatti qualche giorno fa Donald Trump è tornato di nuovo all’attacco del Dipartimento di Giustizia e del «Deep State» - il Governo ombra, dicendo che Hillary Clinton dovrebbe essere arrestata per quello che ha fatto prima e dopo la campagna elettorale (President Donald Trump on Tuesday renewed has attack on his “deep state” Justice Department, and said a top aide to 2016 election rival Hillary Clinton should be jailed) (1).
Contro ogni (loro) logica, contro ogni (loro) previsione e manipolazione delle schede elettorali alla fine qualcosa non è andato come doveva. Quasi sicuramente c’è stato lo zampino di uno stato estero che ha evitato l’ennesima truffa elettorale e la sua impronta è ben chiara al Governo Ombra…
Quindi Trump sta dando molto fastidio ai potentati che comandano, e questo è il motivo per cui la sua vita era oggettivamente in pericolo.
Dico era perché pochi giorni prima di Natale, esattamente il solstizio del 21 dicembre 2017, Trump ha firmato l’Ordine Esecutivo nr. 13818 dal titolo: «Executive Order Blocking the Property of Persons Involved in Serious Human Rights Abuse or Corruption»(2), che tradotto fa più o meno così: «Ordine esecutivo che blocca le proprietà delle persone coinvolte in gravi violazioni dei diritti umani o di corruzione».
L’Ordine in pratica colpisce chiunque si renda colpevole di violazioni dei Diritti Umani e di corruzione, non solo negli USA ma anche nel mondo intero. Quindi colpisce tutti, governi esteri inclusi e pure i loro funzionari. Tutti. E li va a colpire nel punto più dolente: i soldi, gli immobili, le azioni, ecc. con il blocco e la confisca. Colpo di genio.
Cosa intende l’amministrazione Trump per violazione dei Diritti Umani e perché uno come lui, che non è certo il Dalai Lama, se ne preoccupa?
I Diritti Umani sono tutti i diritti sacrosanti dell’uomo, ma qui hanno voluto non a caso toccare l’angoscioso mercato della pedofilia, il traffico di bambini e minori.
Il motivo è molto semplice: Trump sa perfettamente che l’abuso di minori venduti e tutto il marcio mondo della pedo-pornografia toccano i vertici più alti del Governo Ombra.
Lo sa con cognizione di causa perché ha parlato con le gole profonde che lo denunciano da anni, come per esempio Kevin M. Shipp, ex pezzo da novanta della CIA.
Nulla di nuovo all’orizzonte: giornali come Washington Times, New York Post e il Guardian ne hanno parlato riportando le notizie sui cosiddetti «Voli Lolita», voli su jet privati per orge con minori organizzati dal miliardario pedofilo Jeffrey Epstein.
(3)
Orge in the sky o in the fly…
A questi viaggetti abominevoli, secondo gli atti del processo che condannò Epstein, hanno partecipato personaggi importantissimi della politica, dell’economia, della finanzia, ecc.
E’ saltato fuori perfino il nome dell’ex presidente Bill Clinton...
A Clinton - oltre alle giovani rotondette stagiste sotto il tavolo - sembrano piacere molto anche i viaggetti aerei: avrebbe infatti partecipato a ben 26 voli nei cieli….
L’elenco è corposo, non c’è solo Clinton: i nomi di altissimo rango trovati nell’agenda ‘nera’ includono Tony Blair, Michael Bloomberg e moltissimi altri che rimangono sconosciuti e lo rimarranno per sempre.
Quindi con l’Ordine Esecutivo 13818 Trump ha voluto dare un messaggio chiaro al Governo Ombra, minandone le fondamenta e scoperchiando pubblicamente il Vaso di Pandora. 
Ma non finisce qua perché la genialata è stata inserire nel testo le seguenti parole: «Io perciò decido che i gravi abusi dei Diritti Umani, e la corruzione, nel mondo costituiscono un’insolita e straordinaria minaccia alla sicurezza nazionale»…
Colpo di scena strepitoso.
Non tutti sanno che quando un presidente americano pronuncia le paroline magiche: «minaccia alla sicurezza nazionale», vi è l’immediata mobilitazione dell’esercito americano, della Difesa e quindi del Pentagono!
Simsalabim e Trump, o meglio i maghi che ha dietro le quinte, con un colpo di astuzia hanno tirato fuori dal cappello il “preallarme di guerra” che ha come conseguenza la protezione massima del Presidente degli Stati Uniti.
In questo momento Donald Trump è l’uomo più odiato dalla Sinarchia, ma è anche l’uomo più protetto al mondo. 
Nessuno, neppure ai piani alti o bassi poteva immaginare una cosa del genere.
Forte di questo escamotage, e dopo aver messo le persone fidate nei punti chiave, Trump ha iniziato le pulizie di fondo...
Un rapporto del 23 gennaio 2018 del Foreign Intelligence Service (SVR) circolante nel Cremlino afferma che poche ore dopo che il presidente Donald Trump e il direttore del Federal Bureau of Investigation (FBI) James Comey si sono «calorosamente abbracciati» alla Casa Bianca gli agenti dell’FBI hanno condotto una massiccia incursione nel quartier generale dei CDC Centers for Disease Control and Prevention, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie con sede ad Atlanta, in Georgia, accompagnati dallo scienziato William Thompson. 
Il ricercatore Thompson è uno dei più temuti informatori del governo perché ha denunciato la manipolazione degli studi che dimostravano il collegamento tra vaccino e autismo, ed è stato portato alla ribalta grazie al documentario Vaxxed.
Dopo pochi giorni dall’incursione del FBI, casualmente si dimette Brenda Fitzgerald, il capo dei CDC.
Secondo la motivazione ufficiale la dottoressa possiede titoli azionari dell’industria del tabacco, ma anche della Bayer e Merck, due importanti case farmaceutiche che producono tra le altre cose vaccini. Le vere motivazioni sulle dimissioni del capo CDC non le sapremo mai, ma è abbastanza indicativo che siano avvenute dopo qualche giorno dall’Ordine Esecutivo…
L’affare s’ingrossa parecchio perché è risaputo che Trump non vede di buon occhio i vaccini.
Ecco cosa disse alla CNN durante un’intervista nel 2016:
«L’autismo è diventato un’epidemia. Venticinque, trentacinque anni fa guardando le statistiche era tutto diverso. Ora la situazione è totalmente fuori controllo.
Sono totalmente a favore dei vaccini, ma voglio solo piccole dosi in un lungo periodo di tempo. Perché si prende un bambino…..e l’ho visto. Io l’ho visto.
Prendono questo piccolo bellissimo bambino e lo pompano. Voglio dire, così com’è sembra proprio pensata per un cavallo, non per un bambino e abbiamo avuto così tanti casi di autismo.

Anche tra le persone che lavorano per me, proprio l’altro giorno ho visto un bambino, due anni di età, un bel bambino che è stato vaccinato e una settimana dopo ha avuto una febbre tremenda. Ha avuto moltissimi problemi di salute ed ora è autistico».
I fatti sono i seguenti. Un miliardario testa calda va alle presidenziali e contro ogni previsione le vince. Per salvarsi il didietro dai Poteri Forti che certamente preferivano la Clinton si protegge dietro la “Sicurezza Nazionale”. Un presidente che parla apertamente di crescita pandemica dei casi di autismo e del pericolo vaccinale…
In queste ore alcune voci dicono che l’FBI, nelle indagini per pedofilia, avrebbe inviato migliaia di ordini di cattura per senatori e altri personaggi illustri non solo in America ma anche in altri paesi.
Anche se al momento conferme non ce ne sono, ne vedremo delle belle negli Stati Uniti nei prossimi mesi…
Qui da noi cosa sta succedendo?
Dopo aver dato i natali a una delle più vergognose e scandalose leggi degli ultimi decenni (119/2017) si stanno muovendo moltissime cose. Il risveglio delle coscienze è un dato oggettivo. Ogni conferenza o manifestazione vede una partecipazione strabiliante di anime e questo conferma che le persone non si accontentano più delle balle o delle parole vuote degli esperti, vogliono e pretendono risposte ai loro interrogativi. Quindi dal basso sta avvenendo un grande cambiamento, ma anche a livello ufficiale tira un’aria di rinnovamento.
A novembre 2017 l’ordine dei biologi ha eletto come presidente il Dott.Vincenzo D’Anna, il quale ha pensato bene di organizzare per Marzo 2018 un convegno che vedrà come ospiti molti scienziati che mettono in discussione se non le vaccinazioni pediatriche almeno i metalli tossici contenuti. Parteciperanno infatti il Premio Nobel Luc Montagnier, il Dott. Yehuda Shoenfeld - il maggiore scienziato ed esperto sui danni da vaccino e scopritore della Sindrome ASIA, la Dott.ssa Antonietta Morena Gatti esperta mondiale di nanoparticelle, come pure Paolo Maddalena il magistrato molto critico sulla legge incostituzionale.
Qualche giorno fa, il primo febbraio 2018 il deputato Ivan Catalano, Vicepresidente della Commissione Parlamentare di inchiesta sui danni da Uranio Impoverito, dichiara che Gian Piero Scanu, Presidente della Commissione (del PD) starebbe censurando e vietando di rendere pubblici alcuni importanti risultati. Quello che si vorrebbe occultare sarebbe la documentazione delle lobbies farmaceutiche produttrici dei vaccini iniettati ai militari. Sempre più prove confermano che le morti e/o le malattie contratte dai militari in territorio di guerra ma non solo, non dipendono dall’uranio impoverito soltanto, ma soprattutto dalle vaccinazioni a cui si devono sottoporre i giovani soldati. E se i vaccini fanno male a dei giovanotti in piena salute, cosa possono combinare ad un neonato?
Insomma anche da noi i tempi sono maturi per il grande cambiamento, per il cambio di paradigma. Preparatevi al salto altrimenti rischiate di rimanere indietro…
Note
1) «Trump Attacks Justice Department As ‘Deep State,’ Calls For Jailing Top Clinton Aide», www.huffingtonpost.com/…/trump-justice-department-deep-stat…
2) https://www.whitehouse.gov/…/executive-order-blocking-prop…/

3) «Dopo 13818 - 82 FR 60839, e dopo questa ‘ultima ora’, i media non esistono più», www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1999
Il giornalista Paolo Barnard è l'unico che ne ha parlato!
"Dopo 13818 - 82 FR 60839, e dopo questa ‘ultima ora’, i media non esistono più", www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1999
                        ============================




Vedi altre reazio

giovedì 1 febbraio 2018

MADRE CORAGGIO

Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola" G.F. 

Ad alta voce
Mi chiamo Luisa, sono infermiera da 27 anni, madre di tre figli di 14,12 e 9 anni, dopo aver lavorato in ospedale, da quasi 20 anni lavoro in un servizio per le tossicodipendenze.
Una notte per caso nel 2011, ho visto una replica dello spettacolo "Ausmerzen", di Marco Paolini e ne sono rimasta molto turbata. Lo spettacolo descrive quanto avvenuto in Germania contro gli stessi tedeschi: «Tra il ’39 e il ’41 nella Germania Nazista, prima di altri, vennero uccisi decine di migliaia di tedeschi: erano bambini e persone adulte disabili o malati di mente, vite “indegne di essere vissute”. Aktion T4 (dall’indirizzo della sede operativa della struttura a Berlino, Tiergartenstrasse 4), il nome più noto per una vicenda poco conosciuta e letteralmente insabbiata per decenni dopo la guerra, è la realizzazione, drammaticamente efficiente, di un progetto di eliminazione del “diverso” e dell’”inutile”. Progetto segreto e ideato da pochi, ma nei fatti realizzato sotto gli occhi di tutti, con una regia attenta a cogliere il consenso della classe medica e della popolazione, indotta a credere che fosse la cosa giusta.» Dal sito ufficiale di Marco Paolini www.jolefilm.com.
In quel periodo la mia vita era faticosa e un po’ complicata e ho attribuito il forte impatto emotivo alla mia fragilità di quelle notti insonni, ma negli anni mi sono trovata a ripensare alle parole e alle suggestioni di quella notteIn realtà mi sono sempre chiesta, da quando lavoro, come fosse stato possibile durante il periodo nazista, ma anche nelle dittature argentina e cilena, o comunista, corrompere tante coscienze insieme per arrivare a tali crimini. Lo spettacolo "Ausmerzen" coglie, secondo me, il cuore del problema descrivendo la lenta opera di addormentamento e addomesticamento delle coscienze, che ha portato tanti medici e infermieri ad accettare e sostenere progetti così contrari all'etica professionale e alla natura umana e che ha condotto tanti genitori a consegnare i propri figli perché “imperfetti”. Pensavo di essere in ogni caso al sicuro come persona e come infermiera da tale pericolo e invece mi sbagliavo. In questi anni ho imparato molto lavorando con persone da molti considerati gli ultimi fra gli ultimi, degni di essere "curati"; ho imparato a non giudicare: premessa indispensabile ad una relazione terapeutica efficace; ho imparato ad attendere il tempo dell'altro, nel tentativo di dar vita ad uno spazio protetto, dove un percorso di consapevolezza potesse iniziare; ho imparato a rispettare le idee di chi avevo di fronte, anche se non le condividevo; ho imparato ad aspettare che la persona davanti a me trovasse le parole per formulare i propri bisogni di salute in modo più chiaro...e ho imparato a sostenere percorsi che sembravano senza speranza o senso, ma che, quando originavano dalla parte più profonda della persona, si rivelavano talvolta sorprendentemente efficaci e, quando fallivano, rendevano più facile la proposta di strade alternative. Ora mi sono trovata a vivere come in un incubo un po' astratto che via via mostra la sua pericolosità: la legge 119/2017 in merito all'obbligo vaccinale mi ha costretta a prendere coscienza di una situazione complicata, a studiare, a confrontarmi con altre persone e, soprattutto, ad ascoltare storie, tante storie, tutte terribilmente uguali nella loro disperata ferocia, quelle dei familiari dei danneggiati da vaccino. Come madre, insieme a mio marito, abbiamo portato avanti una scelta prudenziale di astensione dai vaccini, fondata su motivazioni familiari. Io stessa ho sperimentato reazioni da vaccino mediamente gravi e oggettive. Inoltre i miei figli sono portatori di un assetto genetico compatibile con la celiachia, al momento mai manifestata. Come infermiera ho ritenuto di ricominciare da capo, ad approfondire la questione. Alcuni dati sono emersi però subito alla mia indagine, primo fra tutti la difficoltà estrema a ottenere un confronto su temi inerenti la medicina di stato. Devo necessariamente usare parole forti, quali censura, intimidazione, sino alla minaccia, per finire con la denigrazione sistematica di chiunque si permetta di sollevare dubbi o anche semplicemente di porre domande. Ciò è quanto il personale medico non allineato sta vivendo sulla propria pelle. Mi riferisco in particolare al Piano Nazionale di prevenzione vaccinale (PNPV) 2017/2019, che a pagina 49 riporta come necessarie:«le azioni di deterrenza e disciplina etica e professionale nei confronti dei medici e degli operatori infedeli che non raccomandano o sconsigliano la vaccinazione». Come infermiera rivendico la necessità di riaprire un dibattito scientifico ed etico aperto e libero. Pretendo di sapere a chi o a cosa devo essere fedele e perché sulle vaccinazioni non sia possibile valutare un percorso di OBIEZIONE da parte di medici e infermieri, come per altre situazioni delicate. Mi ha colpito soprattutto la superficialità di questa responsabilità difforme, portata avanti da anni, per la quale una madre ha il dovere di controllare le etichette di cibi, la manifattura dei vestiti, i marchi di qualità dei giochi, al fine di verificarne l’adeguatezza, ma NON DEVE fare domande sui vaccini, sui loro componenti, sugli effetti avversi, sulla loro qualità. Da una parte è stata espressa la necessità, come responsabilità genitoriale, di sorvegliare e limitare il tempo dei bambini di fronte ai vari schermi digitali, a causa del rischio gravissimo di insorgenza di crisi comiziali, dall’altra la Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni (ISSN 1123-3117 Rapporti ISTISAN 09/13,ISS) a pag. 9 e seguenti afferma che qualora un bambino avesse avuto, per esempio, una crisi epilettica in seguito ad una vaccinazione, può e, dall’attuazione dell’attuale legge DEVE, continuare con le vaccinazioni, al massimo in ambiente protetto, dove cioè ci sia una RIANIMAZIONE. Prescrizione questa che manifesta la consapevolezza del rischio e l’intenzione di ignorarlo. Io non capisco. Voglio capire. Voglio poterne parlare. Tutto il resto: il ricatto dell'esclusione dei bambini dalle scuole dell'infanzia, le multe, i tribunali, l'obbligo per alcune categorie professionali, ecc.,sono solo una logica conseguenza di questo principio che si sta avvalorando, secondo il quale lo Stato può decidere un intervento sanitario invasivo contro il singolo. Il fatto che questo non riguardi al momento coloro per i quali il pagamento della multa non comporta un reale danno economico, che potranno aggirare ed ignorare la cosa, pagando se lo ritengono opportuno, organizzandosi altrimenti per i bambini, è solo un segno di questi tempi e forse solo un illusione destinata a fallire, prima di estendersi a tutti. La manipolazione mediatica per cui si presentano due sole categorie contrapposte: PROVAX E NOVAX, è superficiale, falsa e strumentale, tesa ad innalzare lo scontro sociale. Io sono contraria come cittadina all'obbligo, perché se c'è un rischio deve esserci una scelta. Quindi un GRAZIE a Marco Paolini, per l’inquietudine di quella notte, che mai mi ha abbandonato e mi ha permesso ora di riconoscere i segni di questo strisciante e subdolo pericolo che potrei definire il “pensiero unico”, o la “scienza di Stato” a cui tutti, scienziati, medici, infermieri, insegnanti, giornalisti, giudici, …, devono sottostare pena l’esclusione dalla società civile, la perdita del lavoro, ecc. … GRAZIE perché ha portato alla mia coscienza la consapevolezza che certi processi non si avviano da soli e soprattutto non si fermano da soli; nessuna illusione quindi, ma determinazione nell’affermare e perseguire quelli che sono i fondamenti della democrazia e della nostra Costituzione. Mi è stata chiesta una testimonianza del mio sentire, come madre e come infermiera, e non posso tacere. La mia voce è l’unica cosa che ho per chiedere alla politica il rispetto dell’Art 32 della Costituzione Italiana: «Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana». Eccomi qui, dunque, a testimoniare AD ALTA VOCE il mio dissenso. “Ad alta voce”, non per prevaricare altre voci, ma perché giunga forte e chiaro, perché nessuno possa dire domani “non ho sentito”, perché chiunque legga queste parole trovi la forza, il coraggio e l’onestà intellettuale di interrogare la propria coscienza e di sostenere la necessità di aprire un confronto libero e democratico su questi temi; “ad alta voce” perché sono pronta ad assumermi la responsabilità delle mie parole. Ho condiviso in famiglia questo scritto perché è anche su di loro che ricadranno le conseguenze del mio agire, se ci saranno. Le reazioni sono state diverse come lo siamo tutti, ma la conclusione unanime: «Se la pubblichi, mamma, devi essere pronta a scriverne un’altra e un’altra ancora…fino in fondo». E ora la parte più difficile, perché non riguarda me, ma voi, voi che leggete. Vorrei chiedere tante cose ai giornalisti, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai medici e a tutti gli operatori sanitari, ai giudici e ai politici, ovviamente, ai genitori e a tutti i cittadini ma mi rendo conto che non spetta a me dare risposte, posso solo condividere con voi le mie domande. Ai colleghi infermieri dico che in questi anni molte cose sono cambiate, e finalmente è arrivata l'istruzione a livello universitario, e ora, anche la conversione dei collegi in ordini professionali. Eppure l'aria che si respira non è di soddisfazione, pur nelle difficoltà, né di orgoglio per i riconoscimenti così a lungo inseguiti con determinazione e professionalità; fra i colleghi serpeggia invece un senso di svilimento, di mancanza di entusiasmo, di malcelata rassegnazione, certo non per tutti ma per molti. A me, devo dire, mai è mancato il rispetto verso la mia professione, che in questi anni mi ha portato a confrontarmi con temi difficili. Accompagnare la persona a fare scelte consapevoli, anche quando non le condividiamo, è difficile ma possibile, e in questi anni la mia professione e il codice etico che ci siamo dati mi hanno sostenuto ogni giorno, così come il confronto quotidiano con i colleghi e con altre professionalità. Forse sono io in errore, ma dopo tanti mesi, passati a studiare e a tentare di confrontarmi con colleghi timorosi anche solo di ascoltare, sono qui a chiedervi di non rinunciare a discutere queste tematiche, perché sono importanti, perché la storia della nostra professione ci chiama ad essere fedeli solo a chi abbiamo di fronte, in scienza e coscienza, senza farci condizionare da interessi particolari. Abbiamo solo la nostra voce, ma nessuno potrà tacitarla senza il nostro assenso. Chiudo con il motto del mio collegio, quello di Savona: "Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una volta sola" G.F.
Ringraziando per avermi ascoltata, in fede, Luisa Magnone
                                           
               https://genovaquotidiana.com/2018/01/26/non-chiamateci-no-vax-siamo-per-la-liberta-di-scelta-mai-cartelli-esposti-in-occasione-di-un-convegno-a-tursi-parlano-chiaro/










              


Il presidente Trump ha creato una nuova divisione all'interno del servizio sanitario Health and Human Services Office for Civil Rights, con il preciso scopo di vietare le vaccinazioni obbligatorie in tutto il paese e garantire ai cittadini il diritto di scegliere la propria assistenza sanitaria.

http://sadefenza.blogspot.it/2018/01/trump-pone-le-basi-per-vietare-le.html                               
                                   
                                          

mercoledì 31 gennaio 2018

VACCINI SICURI ??

MIO FIGLIO AUTISTICO A CAUSA DEI VACCINI !

alessio di benedetto
Lucera, Italia

 30 GEN 2018
— 
POSTED GENNAIO 30, 2018 VALDO VACCARO: fonte: https://www.valdovaccaro.com/2018/01/mio-figlio-autistico-causa-dei-vaccini/
https://genovaquotidiana.com/2018/01/26/non-chiamateci-no-vax-siamo-per-la-liberta-di-scelta-mai-cartelli-esposti-in-occasione-di-un-convegno-a-tursi-parlano-chiaro/


NOTA DEL BLOGGER:
I FIGLI SONO IL BENE PIÙ GRANDE,CHE POSSEDIAMO..OGNI GENITORE HA L'OBBLIGO DI PROTEGGERLI E TUTELARLI!


LETTERA:

QUESTO MESSAGGIO DI UN PADRE COMPETENTE E COINVOLTO DEVE ESSERE LETTO DA TUTTI

Carissimo Valdo, hai ragione quando dici di non voler perdere altro tempo dietro all’ormai chiarissima situazione dei vaccini però la lettera di questo padre oltre che emotivamente toccante è anche molto ben scritta e argomentata. Io penso che si debba continuare ad insistere su questo argomento perché la maggior parte della popolazione convinta, in buona fede, che non si possa mettere in discussione la necessità dei vaccini.

PARE CHE TRUMP VOGLIA ELIMINARE L’OBBLIGO VACCINALE IN USA

E poi è notizia fresca fresca che Trump, cioè il presidente di quella nazione che ci ha spinto ancora più nel baratro grazie al galantuomo Obama, voglia andare verso l’abolizione dell’obbligo vaccinale. Ti prego Valdo: non mollare la presa! A proposito di persone in prima linea non ho più letto niente del dott. Gava, spero che possiate un giorno unire le vostre forze così come rafforzare l’intesa con il dott. Montanari. Avanti così Valdissimo nazionale! Un abbraccio.

Michele

*****

LETTERA APERTA AL MINISTRO DELLA SALUTE, DA GABRIELE MILANI INFERMIERE E PADRE (sottotitoli di VV)
SONO INFERMIERE DIPLOMATO ED ESPERTO

Ill.mo Ministro della Salute, Premetto che nessun’altra malattia nella storia è stata insabbiata in continuazione quanto l’autismo. Sono passati molti anni da quando mi sono diplomato come infermiere. Ho lavorato in molti reparti ospedalieri, dai meno critici ai più critici, ed ho imparato molto con il silenzio attento dei miei occhi.

PESANTE RITARDO DEL LINGUAGGIO NEL MIO BAMBINO DI 3 ANNI E MEZZO

Da qualche anno mi sono imbattuto nella diagnosi peggiore che una famiglia deve sopportare nei confronti del proprio figlio: “Disturbo dello spettro autistico”, diagnosticata tramite uno sterile test somministrato dopo due sole sedute dalla Neuropsichiatra Infantile alla quale mi ero rivolto per un persistente ritardo del linguaggio di mio figlio quando era ormai prossimo ai 3 anni e 5 mesi.

DISABILITÀ DA DISORDINE DEL SISTEMA NERVOSO CONTRALE
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità e la American Psychological Association, “l’Autismo è classificato come una disabilità dello sviluppo risultante da un disordine del sistema nervoso centrale”. Viene diagnosticato utilizzando specifici criteri per individuare i danni causati all’interazione sociale, alla comunicazione, all’interesse, all’immaginazione ed all’attività.

L’INTERA QUESTIONE AUTISMO È NOTORIAMENTE MOLTO CONTROVERSA

Cause, sintomi, eziologia, trattamento e altre tematiche sono controverse.
Secondo le principali istituzioni mondiali nel campo della salute, le cause di autismo sono ancora poco chiare ed i ricercatori stanno studiando una vasta gamma di cause possibili, da quelle genetiche a quelle ambientali.
Poiché il modo nel quale l’autismo si manifesta è differente in ciascun individuo, molti sono coloro che sostengono l’idea secondo la quale l’autismo è dovuto probabilmente a molteplici “cause”, che interagiscono tra loro in maniera sottile e complessa, producendo risultati leggermente differenti e sintomi diversi in ogni individuo affetto da questa patologia.

INFORMANDOMI AD AMPIO RAGGIO HO SCOPERTO MOLTE COSE
Nonostante la presunta affidabilità delle dichiarazioni ufficiali sull’autismo della “comunità scientifica e farmaceutica”, oggi molti scienziati e ricercatori guardano a questo fenomeno ed alle possibili cause in una maniera nuova. Ricordo molto bene di come la Neuropsichiatra Infantile mi ha invitato a non effettuare alcuna ricerca relativa a tale patologia in Internet. Eppure, come ogni buon essere umano evoluto e desideroso di conoscere e capire, ho declinato tale invito e mi sono trovato di fronte ad una problematica su scala mondiale.

UN BAMBINO SU 90 VIENE COLPITO E CIONONOSTANTE MEDICINA UFFICIALE E MEDIA SONO RILUTTANTI A PARLARNE

Ad oggi 1 bambino su 90 soffre di tale patologia ed il 72% delle famiglie si disgregano per la pressione psicologica generata da questo “incubo”.
Mi chiedo come mai gli organi di stampa ufficiali si dimostrano assenti e riluttanti alla pari di molti medici, ricercatori e case farmaceutiche, nell’addentrarsi in questa scottante realtà.

LE INFORMAZIONI FORNITE UFFICIALMENTE SONO LACONICHE E INSODDISFACENTI

Infatti non è facile trovare facilmente sui mainstream media tradizionali le informazioni necessarie, ma è decisamente preoccupante quando inizi a comprendere meglio che le informazioni fornite dalle cosiddette “fonti ufficiali” rappresentano spesso un unico e limitato punto di vista su una realtà molto più complessa.

BAMBINI USATI COME CAVIE DA PARTE DEL REGIME VACCINATORIO MONDIALE

Durante le ricerche indipendenti che ho effettuato in questi anni, emerge immediatamente all’attenzione dell’utente il fatto che le informazioni raccolte dalle esperienze familiari appartenenti ai ceti più disparati, che vivono quotidianamente sulla propria pelle le problematiche correlate alla patologia del proprio figlio, portano ad un’univoca conclusione: danno organico provocato dalle vaccinazioni.

IL VISO ANGOSCIATO DI MIO FIGLIO MI HA FATTO CAPIRE MOLTE COSE

Come tanti altri genitori posso descrivere con precisione scientifica la frustrazione che era presente sulla faccia di mio figlio mentre tentava di parlare, ma niente di comprensibile usciva dalle sue labbra tranne suoni acuti e pieni di angoscia. Come tanti altri genitori, anche io mi sono trovato di fronte alla superficialità di alcuni Neuropsichiatri nel banalizzare tale situazione.

SI TRATTA DI ENCEFALOPATIA INDOTTA DALLE SOSTANZE NEUROTOSSICHE DEI VACCINI

Studiando la faccia angosciata di mio figlio, mi sono reso conto a causa dei danni derivati da uno spaventoso incendio cerebrale generato da una ENCEFALOPATIA IMMUNO-ALLERGO-TOSSICA indotta dalle vaccinazioni. Infatti, l’Autismo viene definito ormai, dagli addetti liberi e trasparenti ai lavori come Encefalopatia indotta dalle sostanze neurotossiche contenute nei vaccini.

Continua a leggere qui:
https://www.valdovaccaro.com/2018/01/mio-figlio-autistico-causa-dei-vaccini/#comment-15905

giovedì 18 gennaio 2018

Vaccinazioni obbligatorie. Un’imposizione ingiustificata sulla pelle dei bambini italiani




Rimane incomprensibile l’imposizione di un obbligo vaccinale su ben 12 patologie che ormai non rappresentano quasi alcun pericolo per nessuno. Un secolo fa mancavano condizioni igieniche adeguate e soprattutto l’acqua corrente e ciò facilitava enormemente la diffusione di qualsiasi morbo, considerato che spesso nelle città le strade erano tappezzate dagli escrementi dei cavalli ed altri animali da tiro e da allevamento che circolavano per le strade o nelle campagne adiacenti le abitazioni. Introdurre adesso queste vaccinazioni non è solo inutile ed antistorico, ma anche pericoloso, in quanto, a fronte di vantaggi inesistenti si introducono i danni da vaccino, quelli si, reali e documentati. Chi si è minimamente informato ha ben compreso che c’è qualcosa di oscuro e di strano, se non di mostruoso,  dietro questa manovra vaccinale. In molte città italiane ci sono state diverse ed affollatissime manifestazioni contro il decreto Lorenzin, manifestazioni praticamente ignorate dai nostri mezzi di informazione, per motivi oscuri.
ancora-in-piazza-il-blog-di-gioia-locati-ilgiornaleit_1407607     La folla in piazza ad Ancona
20232116_10211964728010795_143066036vaccini a vicenza3361080401_oManifestazione contro i vaccini a Vicenza
comoComo contro i vaccini
folla a romaUna marea a Roma contro i vaccini
pesaroLa manifestazione di Pesaro
veneziaManifestazione a Venezia
Anche se non evidenziate dai TG nazionali (anzi deliberatamente ed antidemocarticamente ignorate), sono tante ed affollatissime, nelle città italiane, le manifestazioni contro una politica di prevenzione che ha assunto l’aspetto di un’imposizione di stampo autoritario senza uguali nel mondo occidentale. Sono state praticamente impedite trasmissioni televisive che davano voce a chi non era convinto dell’utilità dei vaccini. Anzi, chi ha timidamente provato a farlo, ci ha rimesso anche la carriera ed il posto di lavoro, tutto all’insegna di una totale mancanza di trasparenza e democrazia. Incredibili le bugie della minista Lorenzin, intollerabili in una democrazia, eppure non rilevate neanche dal presidente della repubblica (che avrebbe dovuto farlo) nè sanzionate dalla legge che non può giustificare menzogne istituzionali in un campo così importante e delicato come la salute dei cittadini.
Il tutto è ancora più inaccettabile poiché mancano i presupposti di urgenza e gravità che avrebbero potuto in qualche modo giustificare questa imposizione, tanto più invisa poiché riguarda il bene più caro degli italiani: i propri figli.
A proposito di Fake della Lorenzin, esilarante è la sua bufala sul Tetano che si trasmetterebbe  o meno per via dell’effetto gregge. Nessuno l’ha avvisata che non è una malattia infettiva, ma si contrae solo con ferite o bruciature estese.

Ma vediamo le pericolose epidemie da cui ci dobbiamo assolutamente difendere:

1) Difterite (Diphteria), praticamente scomparsa dal 1980, comunque già vicina a zero casi fin dagli anni ’50 (vedi Fig, 2).
2) Pertosse (Whooping Cough): i casi erano a zero prima delle vaccinazioni (Fig. 2). Il vaccino poi non dura più di 5 anni e nessuno fa 15-20 richiami. In realtà siamo comunque scoperti. Forse è inutile? O è solo funzionale a tenere in vita un virus che altrimenti sarebbe già sparito da tempo?
3) Tetano: patologia rara che riguarda solo gli adulti. Non ci sono casi di tetano fra bambini dal 1981 e non si tratta di patologia infettiva. Qual è allora il motivo delll’urgenza di questa vaccinazione? Per inciso il tetano è una patologia che si blocca con la sola saliva sulla ferita, cercando di farla penetrare in profondità (se la ferita non è troppo profonda ovviamente).
4) Influenza emofiliaca B, rarissima, ma…non si sa mai. Si può fare solo quella? La risposta è no.
5) Epatite B, si trasmette per via sessuale: perché imporla ai neonati di 3 mesi?
6) Polio: gli ultimi casi, in Italia, sono del 1991. Incredibile a dirsi, furono causati dal vaccino antipolio, così come i recenti casi in Siria. In pratica è il vaccino aprovocare la patologia da cui dovrebbe difenderci.
7) Meningite: più della metà dei casi recenti ha interessato individui appena vaccinati. E poi, cambia ceppo continuamente mentre il vaccino è relativo solo a due di essi. Quindi vaccinazione rischiosa e comunque inutile.
8) Morbillo (Measless):

Fig. 1 morbillo mortalità (Gava R. 2006, pag. 188)

Fig. 1 Grafico di mortalità per morbillo negli USA. Già nel 1955 la mortalità era praticamente a zero. La vaccinazione fu inutilmente introdotta solo nel 1963

La vaccinazione fu introdotta quando il morbillo era già praticamente scomparso (Fig.1). Incredibilmente, ancora adesso dei falsi scienziati (non può essere diversamente) affermano che il morbillo è stato sconfitto dalle vaccinazioni. Copertura vaccinale? Pare che ad una maggior copertura corrisponda un maggior numero di casi (Fig. 3 e 4). È il colmo.

vaccini inutili
Fig. 2 Grafico USA relativo alla mortalità per morbillo, scarlattina, tifo, pertosse e difterite. E’ evidente che tali patologie tendevano a zero con il miglioramento delle condizioni igieniche e l’introduzione dell’acqua corrente e, tranne che per la difterite, le vaccinazioni furono inutilmente introdotte a patologie già debellate, tanto da far supporre che anche per la difterite fu inutile il vaccino. Anzi, si può notare che subito dopo l’uso del relativo vaccino, il morbo subì un’impennata verso l’alto.
Guardate invece i diagrammi che vengono proprosti da chi fa studi con i soldi delle case farmaceutiche. Viene mostrata la parte della curva a cominciare dagli anni  ’50 e ’60, affermando che la caduta della curva è dovuta ai vaccini, mentre dal diagramma di sopra si capisce chiaramente che l’andamento verso il basso era cominciato e continuato senza l’aiuto di alcun vaccino. Nè c’era alcun motivo per cui non avrebbe continuato a scendere fino alivello zero. Un imbroglio a livello planetario.

Fig. 2 Diagramma morbillo-copertura Elaborazione su dati OMS, EpiCentro (al 23-05-2017).
Fig. 3  Dal grafico si può osservare come, al crescere della copurtura vaccinale, si sono verificati i picchi più alti nei casi di morbillo, e viceversa. I Picchi più bassi corrispondono algli anni di copertutra più bassa. Il contrario di quello che sarebbe dovuto accadere. Diciamo che, nel migliore dei casi, le epidemie non tengono alcun conto della copertura vaccinale, dimostrando l’inconsistenza, se non la dannosità dell’effetto gregge.
9) Parotite, Rosolia? Meglio vaccinarsi, non si sa mai, ma…. non è possibile farli singolarmente. In ogni caso, è notorio che il trivalente MPR ha molte e pericolose reazioni avverse, vedi cosa dicono la Glaxo e l’AIFA.
10) Varicella, un herpes fastidioso. I neonati sono a rischio polmonite o encefalite. Perché non è possibile farlo singolarmente?
11)HPV per il papilloma virus, utile, ma a volte con non trascurabili effetti secondari. I bambini andrebbero lasciati fuori.
Fig. 3 copertura vaccinale e casi di morbillo (dati credit OMS)                                                                             Fg. 4 copertura vaccinale/casi morbillo (tabelle da dati AIFA)
Il ministro Lorenzin ha più volte parlato di una epidemia di morbillo in atto (2.224 casi fino al 7 maggio). È una chiara inesattezza (chiamiamola così) basti considerare la tabella dei casi negli ultimi anni (Fig. 4), con la solita altalena da un minimo di circa 200 ad un massimo di circa 5000 casi /anno. Rimane pertanto scientificamente e giuridicamente immotivata la pesante e rischiosa imposizione della Lorenzin sul popolo italiano e quella sui bambini in particolare. In una nazione normale sarebbe scattata una denuncia per procurato ed ingiustificato allarme.

Stampa e vaccini. Tutte le tesi dei dottori pro vax smontate una per una

Se poi avete dei dubbi se sono più sani i bambini vaccinati o quelli non vaccinati, andate al prossimo link.
non-vaccinati-probabilmente-più-sani-risultati-dello-studio
Con questo studio si evidenzia come i bambini vaccinati siano molto più soggetti a diversi disturbi, alcuni anche gravi. Quanto all’autismo, la curva con il drammatico aumento dei casi è partita proprio con perfetta coincidenza dopo pochi anni dall’introduzione dei vaccini obbligatori. Forse i genitori vaccinati trasmettono  DNA con un danno che provoca l’autismo? La curva sottostante suggerisce apertamente questa possibilità. Ciò spiegherebbe le incertezze sulla connessione autismo/vaccini. Praticamente il vaccino non (sempre) provocherebbe direttamente l’autismo, ma indurebbe un errore nel patrimonio genetico trasmesso, cauando l’autismo nei figli. Sarebbe interessante a questo punto sapere quanti bambini autistici siono figli di genitori vaccinati e quanti di genitori non vaccinati. Calcoli relativamente semplici che però nessuno si è preso la briga di effettuare. Forse le case farmaceutiche non finanziano questo tipo di ricerche? Purtroppo la risposta rischia di essere affermativa.

I vaccini causano l’autismo?

Si è sempre ed ostinatamente esclusa questa relazione giungendo alla radiazione del dott. Wakefield che sosteneva questa ipotesi.

Ora….pare che avesse ragione  Chi pagherà per questa cecità e per questa ostinazione? Il danno inflitto all’umanità è forse di centinaia di milioni di autistici. Un disastro inimmaginabile, affrontato con incoscienza ed irresponsabilità con un approccio nazista.

autismo non-vaccinati-probabilmente-più-sani-autismo-in-america
In america c’è ormai un bambino autistico ogni 68 (al 12 dicembre 2017 il numero è stato aggiornato a 36 e sembra destinato a diventare  25 nel giro di pochi mesi, basta guardare l’andamento della curva, confermando le più cupe previsioni). La curva però non accenna a fermarsi ed è stato calcolato che, se non ci saranno cambiamenti, nel 2032 ci sarà una persona autistica su due. Un’umanità autistica. E’ questo il nostro destino?  Il collegamento con i vaccini è perlomeno molto probabile. Considerata la posta in gioco, perchè rifiutare categoricamente di indagare su questa possibilità, con atteggiamento punitivo e repressivo? Vedi l’incredibile trattamento inflitto al film di De Niro “Vaxxed” e la radiazione dall’albo del dott. Wakefield, sostenitore della tesi della responsabilità dei vaccini per quanto riguarda l’aumento dei casi di autismo.
In italia muoino ogni anno circa 300 bambini per SIDS. Il diagramma che segue, riporta l’andamento dell’aumento dei morti per SIDSin relazione all’aumento delle dosi di vaccino.
sids vaccini infant mortality.jpg
Con l’introduzione dei nuovi vaccini obbligatori, le dosi di vaccino saranno 28 con un ulteriore aumento della mortalità rispetto al diagramma citato. In pratica, possiamo ragionevolmente concludre che almeno metà delle morti in culla (SIDS) possano attrubuirsi ai vaccini. In proposito è interessante quest’articolo. 
Articolo del 25 settembre sul Fatto Quotidiano

Sapevate che in Italia sono più di 25.000 i casi riconosciuti (ed indennizzati) di danni da vaccino?

Pensate che non sia possibile? Allora guardate quì. Oggettivamente, stiamo distruggendo fisicamente e mentalmente la prossima generazione.

Quanto alla polio

osservate come collimano i grafici dell’uso di pesticidi (fra cui il micidiale DDT) e quello dei casi di Polio, rilevamenti fatti in USA.

Fu lo stesso Sabin ad affermare che i vaccini contro la Polio furono un fallimento. 

 polio e pesticidi trovate l’articolo completo su polio e vaccini.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...